Bando pubblico Multioperazione per la selezione dei Progetti Integrati di Filiera (PIF) – Op. 4.1.1 e Op. 4.2.1_III edizione

Il Bando è finalizzato a sostenere la realizzazione di Progetti Integrati di Filiera (PIF) a cui devono partecipare, contemporaneamente e in forma congiunta, più soggetti ciascuno dei quali realizza un intervento nella propria azienda a valere sulle Operazioni del PSR 4.1.1 “Miglioramento del rendimento globale e della sostenibilità delle aziende agricole” e Op. 4.2.1 “Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli”.

Le risorse pubbliche disponibili per la realizzazione di questi interventi ammontano a € 350.000,00 euro per l’operazione 4.1.1 e 250.000,00 euro per l ‘operazione 4.2.1.

I progetti possono andare da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 80.000 euro di investimento, con una percentuale di contributo pari al 40% della spesa ammessa.

Beneficiari Op. 4.1.1: Operatori agricoli in possesso di qualifica di imprenditori agricoli professionali o coltivatori diretti, sia persone fisiche che persone giuridiche, singoli o associati. È necessario il possesso di partita IVA riferita al settore dell’agricoltura e, salvo che per le aziende rientranti nei limiti di esenzione ai sensi della normativa di settore, l’iscrizione al Registro delle imprese presso la Cciaa. Sia il prodotto primario avviato a trasformazione che l’output dei processi di trasformazione devono essere compresi nell’allegato I TFUE. Il prodotto primario avviato a trasformazione deve essere almeno il 66% della produzione aziendale.

Beneficiari Op. 4.2.1: Micro e piccole imprese definite ai sensi della raccomandazione CE 2003/361 e decreto del ministero dello sviluppo economico del 19 Aprile 2005 attive nel settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti di cui all’allegato I del TFUE, esclusi i prodotti della pesca, che sostengono l’onere finanziario degli investimenti. Per accedere agli aiuti, almeno il 66% della materia prima trasformata e commercializzata dall’impresa deve essere di provenienza extra aziendale

L’intervento prevede il sostegno alle seguenti filiere:

  1. lattiero caseario
  2. carne e salumi
  3. erbe officinali
  4. miele
  5. cereali
  6. ortofrutta (compresa la frutta a guscio)
  7. vitivinicolo
  8. zafferano
  9. canapa
  10. multiprodotto (comprendente più produzioni di quelle individuati ai punti precedenti)

Per poter beneficiare dei contributi messi a disposizione dal G.A.L., i beneficiari dovranno obbligatoriamente partecipare ad uno degli incontri informativi collettivi o ad un incontro informativo a sportello concordato con il G.A.L. stesso. Le date degli incontri informativi di animazione collettivi verranno pubblicate sul sito internet del G.A.L a breve.

Le domande di sostegno devono essere predisposte ed inviate esclusivamente attraverso il servizio “PSR 2014- 2020”, pubblicato sul portale www.sistemapiemonte.it, nella sezione “Agricoltura”.

DATA DI PUBBLICAZIONE: 19 aprile 2022

SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE TELEMATICHE DI CONTRIBUTO: 9 settembre 2022, h 12,00

 

TESTO BANDO

ALLEGATI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO:

Allegato 1 Schema PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA

Allegato 2 Tabella_riepilogativa PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA

Allegato 3 Schema ACCORDO DI FILIERA

Allegato 4_Schema BUSINESS PLAN

Allegato 5_Dichiarazione DE MINIMIS

Allegato 6 Dichiarazione di ASSENSO alla realizzazione investimento

Allegato 10.2_ Quadro di RAFFRONTO preventivi

ALLEGATI COMPLESSIVI SCARICABILI (formato word – excel)

Bando “Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra – agricole (piccole e microimprese non agricole)” – Operazione 6.4.2_III edizione

Il Bando sostiene la creazione e lo sviluppo di attività extra agricole da parte di piccole e micro imprese.

L’intervento intende agevolare il potenziamento del sistema dell’offerta turistica locale andando a supportare le attività turistiche stesse, a partire dalla ricettività ai servizi messi a disposzione dei turisti. Nel dettaglio, le attività comprese nel sostegno sono le seguenti:

  1. accoglienza, intesa come piccola ricettività in linea con il turismo rurale;
  2. forniture di servizi al turismo, ad esempio punti di rifornimento per servizi di trasporto a basso impatto ambientale – bici o auto elettriche, attività di noleggio attrezzature per cicloturismo, organizzazione servizi di trasporto con piccoli mezzi specializzati, attività di trasporto destinate alle persone con disabilità/difficoltà, …;
  3. organizzazione di servizi culturali, servizi di accompagnamento al turista in attività esperienziali alla scoperta del territorio, etc …;
  4. organizzazione di servizi ludico-sportivi e per il tempo libero, percorsi vita, percorsi wellness, …;
  5. attività artigianali (prodotti non compressi nell’allegato I TFUE) e commerciali che abbiano una specifica connessione alla valorizzazione del territorio del GAL, del suo patrimonio agroalimentare ed artigianale e alle sue produzioni tipiche: ad esempio, attività ristorative, enoteche, botteghe e negozi.

Il bando si rivolge a micro e piccole imprese non agricole con sede operativa in area GAL; le imprese devono essere attive e operative, in settori con coerenti codici ATECO, già presenti in visura camerale all’atto della presentazione della domanda di sostegno.

Le risorse pubbliche disponibili per la realizzazione di questi interventi ammontano a € 370.000 euro.

I progetti possono andare da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 75.000 euro di investimento, con una percentuale di contributo pari al 50%.

DATA DI PUBBLICAZIONE: 07 febbraio 2022

SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE TELEMATICHE DI CONTRIBUTO (attraverso la piattaforma SISTEMAPIEMONTE): 15 maggio 2022, ore 12,00

Testo bando

GAL TA_ op. 6.4.2_Allegato 1_RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

GAL TA_ op. 6.4.2_Allegato 6_DICHIARAZIONE DI ASSENSO REALIZZAZIONE INTERVENTO

GAL TA_ op. 6.4.2_Allegato 7_DICHIARAZIONE DE MINIMIS

GAL TA_ op. 6.4.2_Allegato 8_DICHIARAZIONE NON CUMULO DI CONTRIBUTI

GAL TA_ op. 6.4.2_Allegato 10.2_RAFFRONTO DEI PREVENTIVI

GAL TA_ op. 6.4.2_Allegato 11_IMPEGNO A RICHIEDERE AUTORIZZAZIONI NECESSARIE ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI

GAL TA_ op. 6.4.2_Allegato 12_RELAZIONE ECONOMICA

Allegati in formato word

Presentazione 03.03.2022

Bando “Creazione e sviluppo di attività extra-agricole”- Op. 6.4.1_III edizione

L’intervento prevede il sostegno ad imprese agricole che intendono realizzare investimenti finalizzati allo svolgimento di attività complementari a quelle di produzione, così da garantire integrazione di reddito e mantenimento dell’attività complessiva dell’azienda.

Le attività comprese nel sostegno sono le seguenti:

  1. Accoglienza, ospitalità e ricettività;
  2. servizi al turismo, ad es. punti di rifornimento per servizi di trasporto a basso impatto ambientale – bici o auto elettriche-, noleggio e manutenzione attrezzature per cicloturismo, maneggi, tettoie di ricovero per i cavalli, aree di sosta attrezzate su percorsi aziendali in connessione con gli itinerari, ecc.;
  3. servizi ludico-sportivi e per il tempo libero, percorsi vita, percorsi wellness, …;
  4. attività di tipo culturale e/o didattico legate alle tradizioni locali (laboratori dimostrativi di cucina, laboratori per attività didattiche connesse a prodotti di tipo artigianale, ecc.), servizi di accompagnamento al turista in attività esperienziali alla scoperta del territorio, etc
  5. servizi di trasporto dei turisti con piccoli automezzi specializzati.

Il bando si rivolge a imprenditori agricoli, in forma singola o associata, e/o coadiuvanti famigliari dell’agricoltore, iscritti come tali negli elenchi previdenziali, che diversificano la loro attività attraverso attività di agricoltura multifunzionale quale l’agriturismo e/o fattorie didattiche. Le attività extra agricole devono essere rilevabili con coerenti codici ATECO già presenti in visura camerale al momento della presentazione della domanda di sostegno.

Le risorse pubbliche disponibili per la realizzazione di questi interventi ammontano a € 390.000 euro.

I progetti possono andare da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 75.000 euro di investimento, con una percentuale di contributo pari al 50%.

DATA DI PUBBLICAZIONE: 07 febbraio 2022

SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE TELEMATICHE DI CONTRIBUTO (attraverso la piattaforma SISTEMAPIEMONTE): 15 maggio 2022, ore 12,00

Testo del bando

GAL TA_ op. 6.4.1_Allegato 1 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

GAL TA_ op. 6.4.1_Allegato 6 DICHIARAZIONE DI ASSENSO REALIZZAZIONE INTERVENTO

GAL TA_ op. 6.4.1_Allegato 7 DICHIARAZIONE IN MATERIA DE MINIMIS

GAL TA_ op. 6.4.1_Allegato 8 DICHIARAZIONE NON CUMULO DI CONTRIBUTI

GAL TA_ op. 6.4.1_Allegato 10.2 QUADRO DI RAFFRONTO DEI PREVENTIVI

GAL TA_ op. 6.4.1_Allegato 11 IMPEGNO A RICHIEDERE AUTORIZZAZIONI NECESSARIE ALLA REALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI

GAL TA_ op. 6.4.1_Allegato 12 RELAZIONE ECONOMICA

Allegati in formato word

Presentazione 03.03.2022

Bando pubblico “Aiuti all’avviamento di attività imprenditoriali per attività extra – agricole nelle zone rurali” Operazione 6.2.1_II edizione

Il Bando concede un premio forfettario a nuovi imprenditori (come specificato al paragrafo 2 del Bando) che avviano un’impresa specificatamente connessa al turismo rurale, con particolare attenzione alle attività di accoglienza (piccola ricettività, ristorazione), alle attività artigianali e commerciali connesse alle produzioni tipiche del territorio ed alla fornitura di servizi di carattere culturale e di accompagnamento turistico. Le attività coinvolte nel sostegno sono dettagliate al Paragrafo 7 del Bando.
La partecipazione al Bando è strattamente collegata al Percorso “Mettersi in proprio” della Regione Piemonte, attraverso il quale i soggetti interessati avranno modo di elaborare il Business Plan, che costituisce un allegato fondamentale per la partecipazione al Bando; tutti i dettagli sono contenuti al Paragrafo 7.3.del Bando.

DATA DI PUBBLICAZIONE: 18 novembre 2021

SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE TELEMATICHE DI CONTRIBUTO: 30 aprile 2022, ore 12,00

Testo del Bando

Allegato 1_Modello Piano Aziendale (versioni word e pdf)

Allegato 2_Dichiarazione De Minimis (versioni word e pdf)

Allegato 3_ Business Plan (modello della Regione Piemonte)