Bando “Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra – agricole (piccole e microimprese non agricole)” – Operazione 6.4.2

Il Bando sostiene la creazione e lo sviluppo di attività extra agricole da parte di piccole e micro imprese nell’ambito del turismo rurale in stretta connessione con la strategia del GAL e i percorsi/itinerari di fruizione individuati per gli interventi 7.5.1 e 7.5.2. L’intervento intende agevolare l’innovazione nel sistema dell’offerta turistica locale andando a supportare, in via prioritaria, lo sviluppo di attività e servizi legati alla migliore fruizione degli itinerari e alla loro integrazione con le risorse locali e allo sviluppo del turismo d’impresa.

Le attività comprese nel sostegno sono le seguenti:
1. attività nell’ambito del turismo rurale, in connessione con le specificità locali, comprese le attività di accoglienza, ospitalità e piccola ricettività (alberghiera ed extra-alberghiera) – funzionale alla fruizione degli itinerari nelle aree in cui vi sia carenza di strutture ricettive;
2. fornitura di servizi al turismo (es. punti di accoglienza del turista quali punti di rifornimento per servizi di trasporto a basso impatto ambientale – bici o auto elettriche-, noleggio attrezzature per cicloturismo, organizzazione servizi di trasporto con piccoli mezzi specializzati, percorsi wellness, servizi culturali, educativi e per il tempo libero e lo sport, etc..), la ristorazione;
3. attività ludico sportive indoor e outdoor;
4. attività commerciali che abbiano una specifica connessione alla valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti per il turista;
5. attività di artigianato tradizionale (prodotti non compressi nell’allegato I TFUE) che contribuiscano alla valorizzazione turistica del territorio e allo sviluppo del turismo di impresa;
6. attività ad elevato contenuto tecnologico e/o informatico collegate allo sviluppo di nuovi prodotti e nuovi mercati e all’e-commerce, ecc..

Le domande di sostegno devono essere predisposte ed inviate esclusivamente attraverso il servizio “PSR 2014- 2020”, pubblicato sul portale www.sistemapiemonte.it, nella sezione “Agricoltura”.

DATA DI PUBBLICAZIONE: 18 giugno 2019

SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE TELEMATICHE DI CONTRIBUTO: 30 novembre 2019 ore 12:00

BANDO Op. 6.4.2 GAL Terre Astigiane

Errata corrige Bando Op. 6.4.2. Gal Terre Astigiane

Errata corrige 2 Bando Op. 6.4.2. Gal Terre Astigiane

(altro…)

Bando pubblico Multioperazione per la selezione dei Progetti Integrati di Filiera (PIF) – Op. 4.1.1 e Op. 4.2.1

Il Bando è finalizzato a sostenere la realizzazione di Progetti Integrati di Filiera (PIF) a cui devono partecipare, contemporaneamente e in forma congiunta, più soggetti ciascuno dei quali realizza un intervento nella propria azienda a valere sulle Operazioni del PSR 4.1.1 “Miglioramento del rendimento globale e della sostenibilità delle aziende agricole” e Op. 4.2.1 “Trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli”.

Con questo Bando il G.A.L. intende sostenere lo sviluppo dell’economia locale attraverso forme di aggregazione degli operatori economici, concentrandosi sui settori agroalimentari che possono contribuire alla qualificazione turistica dei territori. Le risorse pubbliche disponibili per la realizzazione di questi interventi ammontano a 700.000 euro, con una percentuale di contributo in conto capitale del 40% sulla spesa ammessa (IVA esclusa).

Beneficiari Op. 4.1.1: Operatori agricoli in possesso di qualifica di imprenditori agricoli professionali o coltivatori diretti, sia persone fisiche che persone giuridiche, singoli o associati che siano inoltre in possesso delle caratteristiche di agricoltore attivo ai sensi dell’art. 9 del regolamento UE n. 1307/2013. È necessario il possesso di partita IVA riferita al settore dell’agricoltura e, salvo che per le aziende rientranti nei limiti di esenzione ai sensi della normativa di settore, l’iscrizione al Registro delle imprese presso la Cciaa. La produzione, così come il prodotto primario avviato a trasformazione e l’output processi di trasformazione devono essere compresi nell’allegato I TFUE. Il prodotto primario avviato a trasformazione deve essere almeno il 66% della produzione aziendale.

Beneficiari Op. 4.2.1 : Micro e piccole imprese definite ai sensi della raccomandazione CE 2003/361 e decreto del ministero dello sviluppo economico del 19 Aprile 2005 attive nel settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti di cui all’allegato I del TFUE, esclusi i prodotti della pesca, che sostengono l’onere finanziario degli investimenti. Per accedere agli aiuti, almeno il 66% della materia prima trasformata e commercializzata dall’impresa deve essere di provenienza extra aziendale

L’intervento prevede il sostegno alle seguenti filiere:
1. lattiero caseario
2. carne e salumi
3. erbe officinali
4. miele
5. cereali
6. ortofrutta (compresa la frutta a guscio)
7. vitivinicolo
8. zafferano
9. canapa

Per poter beneficiare dei contributi messi a disposizione dal G.A.L., i beneficiari dovranno obbligatoriamente partecipare ad uno degli incontri informativi collettivi o ad un incontro informativo a sportello concordato con il G.A.L. stesso. Le date degli incontri informativi di animazione collettivi verranno pubblicate sul sito internet del G.A.L a breve.

Le domande di sostegno devono essere predisposte ed inviate esclusivamente attraverso il servizio “PSR 2014- 2020”, pubblicato sul portale www.sistemapiemonte.it, nella sezione “Agricoltura”.

DATA DI PUBBLICAZIONE: 15 aprile 2019

SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE TELEMATICHE DI CONTRIBUTO: prorogata al 30 settembre 2019 ore 12:00

Bando pubblico Multioperazione per la selezione dei Progetti Integrati di Filiera (PIF) – Op. 4.1.1 e Op. 4.2.1_testo aggiornato con proroga ed errata corrige

Allegato I del TFUE

Integrazione sezione B ISTRUZIONI PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE RELATIVE ALLA PARTECIPAZIONE E ALL’ATTUAZIONE DEL BANDO

(altro…)